© FOTO MATTEO RENSI.

Il percorso in Consiglio Provinciale è iniziata nel 2008, quando con tanti amici abbiamo iniziato una avventura forse all’epoca un po’ incosciente, quasi irriverente, che voleva portare nuova energia dentro le istituzioni.
La legislatura 2008-2013 è stata intensa, e ho cercato di unire due aspetti: lo studio, l’approfondimento, l’andare a fondo delle cose, con il confronto continuo con le persone, con chi vive quotidianamente quello che le statistiche rappresentano in cifre.
Non è stato facile, ci sono stati momento di tensione e di fatica, ma quello che mi ha dato la motivazione è stata la consapevolezza che nei momento di profondo cambiamento, soltanto l’impegno e la passione di tanti possono migliorare la società. E questo continua anche oggi.
Abbiamo cercato di tracciare una direzione per il Trentino, che parta dai punti di forza ma che non nasconda le criticità che ci sono nei vari settori. Con proposte che toccano le diverse componenti del complesso sistema provincia e che si possono trovare navigando in questo sito.
L’obiettivo quindi è aprire la porta su un Trentino che deve riscoprire le ragioni profonde di una autonomia che non riguarda tanto il rapporto con Roma, ma che è possibilità per ogni persona di seguire i propri sogni e le proprie aspirazioni, in relazione continua con chi le sta accanto.
Insieme con tutti coloro che vorranno partecipare a questo percorso, continuerò a lavorare per questo, con passione e libertà.

Il programma del Partito Democratico

La lista del Partito Democratco del Trentino (141.5 KiB)