Una proposta da 20 milioni!

finanziaria

Ecco una proposta che, numeri alla mano, vale un risparmio per la Provincia di Trento di circa 20 milioni di euro. Consiste nella modifica del meccanismo che assegna le risorse a Cassa Del Trentino (società interamente pubblica) per gli interessi sulle obbligazioni emesse; in parole povere: oggi la Provincia stabilisce “a monte” di riconoscere a CdT un tasso di interesse ad esempio del 4,5% per le obbligazioni emesse; CdT colloca sul mercato le obbligazioni, magari al 1,8%. La differenza se la tiene CdT, e la perde la Provincia, e su 1,4 miliardi di euro di debito gestito da CdT, sono tanti soldi! E questo non c’entra nulla con la “fiducia” che i …

Leggi →

Per un nuovo ordine mondiale

Mondo

In allegato un interessante intervento pubblicato sul Corriere della Sera di Henry Kissinger sulla politica internazionale di quest’epoca, in particolare quella degli Stati Uniti, e sulla necessità di un equilibrio mondiale dove all’interconnessione economica si accompagni un governo politico dei territori. Clicca qui per leggere l’articolo

Leggi →

Sulle Partecipate il PD Trentino non ha aspettato il Commissario Cottarelli

trentino sviluppo-3

La miglior difesa dell’autonomia consiste nel dimostrare, numeri alla mano, di saper “fare meglio con meno”, per citare una frase che spesso ripetiamo. Sarebbe pertanto sbagliato non riconoscere quando lo Stato (o l’Europa) avanza proposte sensate, e rifiutarsi di recepirle solo perché “qui decidiamo noi”. La risposta migliore è analizzare e migliorare le proposte statali. Con riguardo al tema delle società partecipate, da tempo il Partito Democratico riconosce il ruolo positivo che normalmente esercitano nella gestione dei vari settori, ma al contempo ricorda come non ci si debba mai fermare nella ricerca dell’assetto più efficiente possibile. Per questo è stato promosso in passato un percorso di razionalizzazione delle società. In …

Leggi →

Motoslitte nel Parco Naturale Adamello Brenta

parcoadamello

Di seguito il testo di una interrogazione sulla questione dell’utilizzo delle motoslitte e dei quad all’interno del Parco Naturale Adamello Brenta. Il problema nasce dal nuovo Piano del Parco, che deve essere approvato dalla Giunta provinciale dopo essere stato licenziato dall’Ente Parco. La questione dell’uso dei mezzi di trasporto meccanici da parte dei cacciatori è già stata sollevata, ma le risposte fornite dal Presidente dell’Ente Parco paiono molto deboli e poco convincenti. Da qui la richiesta di chiarimenti alla Giunta provinciale.   Interrogazione In un’epoca storica segnata da un riassetto dell’economia, il turismo rappresenta una componente rilevante del sistema provinciale. Anche questo settore purtroppo è caratterizzato da un andamento non …

Leggi →

Il “caso Daniza”: si all’orso, con equilibrio

daniza

  Di seguito l’intervento sul “caso Daniza”, l’orsa che ha ferito un uomo, pubblicato oggi sul quotidiano l’Adige.   Il “caso Daniza”, alle cronache di questi giorni sui giornali nazionali ed anche internazionali, ha prodotto una cristallizzazione tra due posizioni molto diverse, che semplificando possiamo così riassumere: gli animalisti, per i quali viene prima di tutto l’orso (“che l’uomo se ne stia lontano dai boschi”), e coloro invece che attaccano la reintroduzione dell’orso (“devo poter andare per i boschi tranquillo”), dimenticando che i morti in montagna sono tanti e dovuti a cause molteplici. Ma oggi, come ho avuto modo di dire tante volte in Consiglio Provinciale, quello che serve è …

Leggi →

Programma di sviluppo provinciale per la XV legislatura

Provincia-Trento

Uno degli atti fondamentali della Provincia è il Programma di sviluppo provinciale, che dovrebbe contenere la visione, la direttrice verso cui si muove la nostra comunità. La giunta provinciale ha predisposto le linee guida, che si possono trovare anche sul sito della Provincia, oltre che in allegato in fondo alla pagina, e ognuno può inviare nelle prossime settimane segnalazioni e suggerimenti. Leggendole confesso che quanto predisposto non contiene grandi novità, e alcuni settori, assolutamente fondamentali, come il turismo e la cultura, non sono quasi citati. Il lavoro da fare per renderlo un testo organico capace di proporre davvero una visione del Trentino, e non soltanto un elenco di risparmi settoriali, …

Leggi →

Trento Rise: si torni alla mission originale

trentorise

Il settore della ricerca, inteso in senso lato, è sicuramente strategico per il Trentino, come spesso ripetiamo. Tuttavia occorre investire bene e creare una rete capace di evitare sovrapposizioni e inefficienze. Questo significa che Università, fondazioni e settore privato devono parlare la stessa lingua, evitando bandierine. Di seguito un articolo uscito sul Corriere del Trentino su Trento Rise.  

Leggi →

Cantina di La Vis, resta alta l’attenzione

la_vis

Di seguito un’interrogazione e un articolo di giornale che la riprende sulla ormai nota vicenda della cantina di La Vis.   INTERROGAZIONE: A quanto risulta la Provincia, alla fine del 2013 e nei primi mesi di quest’anno, ha ricevuto dalla Divisione vigilanza della Federcoop delle segnalazioni di irregolarità in merito a remunerazioni ai soci sovventori in presenza di perdite di esercizio da parte della Cantina cooperativa LaVis. Considerando che la Giunta provinciale ha recentemente deliberato un accantonamento di 8 milioni di euro che tramite Cooperfidi potranno essere utilizzati per acquistare una parte del compendio immobiliare della Cantina LaVis e che la segnalazione della vigilanza della Federcoop riguarda fatti/irregolarità che possono …

Leggi →

Banda larga

bandalarga

La copertura con banda larga per tutto il Trentino era uno dei progetti all’avanguardia del Trentino. Purtroppo negli ultimi due anni si è avuto una brusca frenata, a causa della fallita avventura di Trentino NGN, la società che avrebbe dovuto realizzare con Telecom l’infrastruttura finale ma poi di fatto bocciata dall’Unione Europea. Ora siamo a un bivio: o fornire contributi a fondo perduto perché un privato la realizzi e poi ne ricavi profitto, o realizzare per poco più una infrastruttura pubblica che, come per l’energia o la ferrovia, “affitta” la rete agli operatori privati in concorrenza, guadagnandoci e rientrando nel tempo dall’investimento. In allegato tre articoli apparsi sul Corriere del …

Leggi →
Pagina 20 di 39« Prima...10...1819202122...30...Ultima »