La tragedia della Marmolada

croce2

Così no, così non è giusto. L’emozione è forte, quando sali la Marmolada, montagna maestosa, uno dei simboli delle Alpi. Proprio la percezione della nostra fragilità, che in montagna è tanto evidente, rende tutto più nitido, modifica lo scorrere del tempo, ed i tanti appassionati che domenica erano su, tra i quali alcuni amici, sicuramente condividevano sentimenti di gioia, perché la montagna è pienezza di vita, è ricerca di senso. Certo, la montagna è anche consapevolezza che esistono dei rischi, e occorre sempre attenzione e conoscenza dei propri limiti. Ma di fronte alla tragedia di ieri, non è quello il punto: in quel momento per chi saliva, molte persone esperte, …

Leggi →

Comunità di valle, la montagna che ha partorito il topolino

comunità di valle

COMUNITÀ DI VALLE: LA MONTAGNA SOVRANISTA HA PARTORITO IL TOPOLINO… (MA QUANTO TEMPO PERSO!) Dopo le promesse in campagna elettorale e 3 anni e 8 mesi di elucubrazioni, la giunta Fugatti ha dovuto arrendersi alla realtà: le Comunità di Valle non vanno abolite. La giunta sovranista, con la sua volontà accentratrice, ha dovuto prendere atto di quello che noi le abbiamo sempre ripetuto: che la pianificazione urbanistica e i servizi alla persona non possono essere gestiti né dai singoli comuni (che se piccoli non ne hanno la forza) né dalla Provincia, perché troppo distante dal territorio. Alla fine la giunta ha scelto di arrivare dove noi abbiamo sempre detto, a …

Leggi →

Sull’aborto

neonato

La radicalizzazione dello scontro tra visioni contrapposte, che sta caratterizzando la lotta politica negli Stati Uniti, preoccupa per le ripercussioni della cultura americana sul resto del mondo, Italia compresa. L’ultimo scontro manicheo è quello in atto sul tema dell’aborto. Nel mio percorso di padre non potrò mai dimenticare quando mia moglie, alla prima gravidanza, ebbe un problema, e ci precipitammo in ospedale per un controllo. In attesa, col cuore in gola, ci trovammo vicino ad una ragazzina in lacrime, accompagnata da un’amica, nell’evidente opposta situazione di una gravidanza indesiderata. La nostra visita andò bene, ma rimanemmo colpiti dalla freddezza della ginecologa di turno, che di fronte alla nostra preoccupazione per …

Leggi →

Liste di attesa: i numeri preoccupanti della sanità trentina e i silenzi di Segnana

liste attesa

LISTE D’ATTESA: I NUMERI PREOCCUPANTI DELLA SANITÀ TRENTINA E I SILENZI DI SEGNANA Grazie a una mia interrogazione in Consiglio provinciale, l’assessora Segnana è stata costretta ad ammettere la cruda verità che i cittadini vivono ogni giorno sulla propria pelle: i giorni d’attesa per esami e diagnostica sono molto superiori a quanto dovrebbero. Peraltro l’assessora, pur avendole, non ha voluto dare le cifre sulle visite specialistiche, facendo nascere il sospetto che la situazione sia ancora peggiore. Insomma, scarsi risultati e poca trasparenza. Le motivazioni date per questi ritardi sono poi sconcertanti: il problema sarebbe che dopo il covid le persone pretenderebbero di tornare a curarsi e a fare prevenzione (non …

Leggi →

Il dialogo non è il problema, è la soluzione

dialogo

CONTRO OGNI FONDAMENTALISMO Il dialogo non è il problema, è la soluzione Sembra incredibile che proprio a Trento si stesse preparando un attentato di matrice islamica: prima di tutto dobbiamo ringraziare e fare i complimenti alle forze dell’ordine con il loro grande lavoro. Quindi dobbiamo riflettere su come possiamo evitare il fanatismo, di qualunque matrice o segno, cresca tra di noi. La nostra società è in costante cambiamento e una delle grandi questioni che abbiamo davanti è il ruolo delle “seconde generazioni”. Persone come Khaby Lame o Paola Egonu, che si sentono italiani senza rinnegare le proprie origini. Oppure, molto più raramente, possono radicalizzarsi, soprattutto se si trovano ghettizzati. Qualcuno, …

Leggi →

Siccità, tre cose da fare subito

siccità

SICCITÀ: AFFRONTIAMO L’EMERGENZA, TRE COSE DA FARE SUBITO La siccità che sta colpendo tutto il nord Italia sta interessando anche il Trentino: i Comuni sono già stati invitati ad assumere misure di contenimento dei consumi idrici e dobbiamo assistere a una triste “guerra” con altre Regioni per l’uso dell’acqua trentina. Oggi dobbiamo affrontare e risolvere l’emergenza, ed è possibile con la collaborazione piena tra governo, regioni e province autonome e comuni. Dovrebbero essere fatte anche altre cose, ne elenco 3: – usare i fondi del PNRR anche per efficientare la rete idrica (la percentuale di perdite idriche totali della rete nazionale di distribuzione dell’acqua potabile è del 42%!) – per …

Leggi →

Mancano medici? Colpa dei giovani..

giovani medici

MANCANO MEDICI? PER LA GIUNTA FUGATTI LA COLPA È DEI GIOVANI. Segnana abbia il coraggio del confronto (che in 3 anni e mezzo non ha trovato) Dimmi che te ne infischi senza dirmi che te ne infischi… Leggo che l’assessora Segnana ha replicato alle nostre osservazioni sulla sanità dicendo semplicemente che “i nuovi medici preferiscono la libera professione”. Le trovo dichiarazioni offensive: insomma, se mancano i medici nella sanità trentina la “colpa” è dei giovani che non accettano di essere sballottati per gli ospedali a tamponare le falle con – soprattutto negli ultimi anni – turni massacranti e carichi di lavoro troppo pesanti. Che sfaticati! Chi si è formato studiando …

Leggi →

Quando la sobrietà è sostanza

kcravatta

OK ALLE BESTEMMIE E AI COMMENTI SESSISTI… PURCHÈ IN CRAVATTA Udite udite: il presidente del consiglio provinciale Walter Kaswalder ha richiamato i consiglieri provinciali uomini – per sobrietà – al rispetto del regolamento che prevede che indossino la giacca e la cravatta. Queste sono le priorità di Kaswalder: poco importa delle bestemmie, dei commenti sessisti e di varie cadute di stile a cui spesso abbiamo assistito in aula consiliare. Protagonisti gli stessi membri della maggioranza per cui l’unica cosa che conta a quanto pare, per essere sobri, è la cravatta. Insomma, importa come sempre solo l’immagine per non dover far vedere che, dietro, c’è il nulla cosmico… o il peggio …

Leggi →

La Meloni e l’universalità della croce

MG

LA MELONI E L’UNIVERSALITÀ DELLA CROCE Nel comizio davanti ai rappresentanti della destra spagnola, Giorgia Meloni mostra una faccia molto lontana dalla maschera rassicurante che ultimamente prova a indossare, per sembrare più affidabile di flipper-Salvini. Tra i soliti slogan piuttosto scontati e banali che elenca però ce n’è uno che stona alla grande. Mi riferisco a quel “sì all’universalità della croce”. Non ho mai amato la politica che tira per la giacchetta la religione, ma quando se ne parla, dovrebbe esserci almeno la sensibilità di farlo con estrema attenzione. Citare l’universalità della croce dentro un elenco di piccoli odi e chiusure, oltre che sgradevole, è proprio contradditorio e concettualmente sbagliato. …

Leggi →

Sanità trentina: radiografia di un disastro

foto sanit

SANITA’ DEL TRENTINO: RADIOGRAFIA DI UN DISASTRO Gravi carenze di medici nei pronto soccorso, zone scoperte da medici di base e pediatri, ritardi nelle prestazioni anche in oncologia, radiologie degli ospedali periferici senza medici e tecnici, punti nascite periferici che sopravvivono solo con gettonisti, salute mentale – reparti e territorio – senza più psichiatri, neuropsichiatrie e neurologie in affanno, RSA perennemente alla ricerca di personale infermieristico e assistenziale, incapacità di assistenza ai turisti. Questa è la sanità di Fugatti: più costi, meno servizi, fughe. Un calvario per cittadini e operatori. Ieri la minoranza in Consiglio Provinciale ha denunciato questa situazione e ha iniziato ad avanzare la sua idea perché la …

Leggi →
Pagina 1 di 8312345...102030...Ultima »