La giunta leghista rinuncia a 1 milione di euro pur di non sostenere stranieri residenti

Questa è forse l’atto più grave, violento, sprezzante e dannoso che la giunta della Lega Salvini ha fatto in questo anno di governo del Trentino. La Provincia di Trento, con la giunta precedente “buonista e comunista (sic!)”, ha partecipato a dei bandi del ministero dell’interno finanziati dall’Unione europea per – in totale 1 milione di euro – per attività di formazione e integrazione per gli stranieri presenti in Trentino. La giunta leghista ora che fa? RINUNCIA AI SOLDI! Con la motivazione che non siamo più interessati a fare attività di formazione per gli stranieri presenti in Trentino. Ma maledizione, lasciamo da parte i dibattiti ideologici, le argomentazioni etiche.. stiamo parlando …

Leggi →

Quali fondi per la cultura?

  Trento, 12 settembre 2019       Egr. Sig. rag. WALTER KASWALDER Presidente del Consiglio provinciale SED     Interrogazione n. QUALI FONDI PER LA CULTURA? “La cultura è un bene cui tutti debbono poter accedere”. Con questa perentoria asserzione, nei giorni scorsi la Giunta provinciale ha deciso di confermare il cosiddetto “voucher” culturale per le famiglie, allargandolo anche alla fruizione di prodotti culturali proposti dalla Federazione dei Cori del Trentino. In buona sostanza si tratta di una forma innovativa di sostegno economico a favore dei figli minorenni delle famiglie numerose e dei nuclei beneficiari del “reddito di garanzia” per la fruizione di servizi culturali durante l’arco dell’anno, voluta …

Leggi →

Quali politiche per il mercato del lavoro?

Interrogazione n. QUALI POLITICHE PER IL MERCATO DEL LAVORO? Se non siamo già dentro una fase emergenziale del mercato del lavoro trentino, ne siamo sicuramente poco distanti. A sostegno di quest’affermazione non ci sono più solo le Organizzazioni sindacali, bensì i dati oggettivi forniti dall’Osservatorio del Mercato del Lavoro dell’Agenzia del lavoro. L’economia rallenta e nei primi cinque mesi del corrente anno sono venuti meno oltre 1.500 posti di lavoro. Uno sguardo di raffronto con lo stesso periodo dello scorso anno ci obbliga , purtroppo, a registrare un calo medio dell’occupazione in Trentino pari al 5%, con punte maggiori nel settore manifatturiero, ma comunque con una complessiva flessione diffusa anche …

Leggi →

Razzismo a Borgo, recuperare cultura della relazionalità

A Borgo in ospedale una donna se la prende con “una negra che non è neanche capace di parlare l’italiano”, e che è in realtà una dottoressa che l’ha appena visitata. A Levico e nei paesi vicini compaiono scritte naziste, inaccettabili e volgari, sui muri. Proprio in questi giorni a livello nazionale si discute di un aumento dei fenomeni di razzismo e negli Stati Uniti delle stragi del suprematismo bianco. In questo contesto fanno soltanto arrabbiare le parole di chi dovrebbe rappresentare le istituzioni e che invita, commentando gli insulti razzisti alla dottoressa trentina, “all’educazione e al rispetto”: ma stiamo scherzando? Questi gravissimi episodi trovano il loro fertilizzante nella cultura …

Leggi →

A quando il difensore civico?

Interrogazione A QUANDO IL DIFENSORE CIVICO? Come noto, con le elezioni amministrative provinciali dello scorso 21 ottobre ha preso avvio la XVI Legislatura della Provincia autonoma di Trento e con Decreto del Presidente della stessa n.23/1 del 13 novembre 2018 è stata nominata la Giunta provinciale che, fra i suoi molti compiti, deve provvedere anche al rinnovo di alcuni ruoli importanti del sistema pubblico provinciale come quello del Difensore Civico e Garante dei Minori. Da quella data di nomina sono trascorsi ormai otto mesi e venti giorni ed ancora non si ha notizia minima dell’adempimento del compito sopracitato da parte della Giunta provinciale. Nominato con deliberazione del Consiglio provinciale n. …

Leggi →

Appalto pulizie, quale la linea della Pat?

Interrogazione PRIMA I TRENTINI? CHIACCHERE! L’attuale vicenda legata all’appalto generale dei servizi di pulizia per gli enti pubblici del Trentino è, al di là di ogni altra considerazione, emblematica della distanza siderale che separa le facili promesse elettorali e gli slogan da gazebo dalla traduzione delle stesse in realtà. Ormai da tempo sentiamo ripetere frasi fatte che inneggiano alla volontà di favorire una presunta “supremazia” trentina nei settori economici e dello sviluppo, per poi ritrovarci con un appalto di notevoli dimensioni economiche per i servizi di igiene minima dal quale, per i meccanismi dello stesso, sono praticamente escluse le aziende trentine del settore. A fronte di questa situazione la Giunta provinciale, evidentemente presa in contropiede, risponde in modo vacuo e non …

Leggi →

La cattiveria e la miopia del taglio alla cooperazione internazionale

L’intervento del presidente della Provincia Fugatti è di una volgarità culturale preoccupante e grave. Dice: “dai tagli alla cooperazione internazionale soldi alle famiglie trentine”. Vediamo di cosa stiamo parlando. – lo scorso anno per la cooperazione internazionale a bilancio sono stati spesi circa 8,5 milioni di euro (su 4,5 miliardi di euro!). Fugatti dice che ne rimarranno circa 3. Quindi “recupera” circa 5,5 milioni. Esattamente la stessa cifra gettata due settimane fa al vento, perché la Provincia di Trento, guidata da Fugatti, ha dimenticato di presentare allo Stato la domanda di contributo per i progetti contro il dissesto idrogeologico. Cioè tutto questa campagna ideologica per 5 milioni di euro, che …

Leggi →

Orso: serve una posizione equilibrata

Si fa davvero fatica a leggere alcuni commenti sulle sorti dell’orso. L”evasione” di M49 ha riaperto un dibattito ormai consolidato. Da un lato ci sono gli animalisti, che ritengono che la tutela di ogni singolo esemplare venga prima di tutto; abbiamo il dubbio se iscrivere a questa categoria anche il ministro Costa, che lancia appelli a non sparare all’orso, dopo averne ritardato per troppo tempo la cattura. Dall’altro gli antiorso, che lo dipingono come un killer assassino e che alimentano l’idea che questa specie dovrebbe essere portata all’estinzione sulle Alpi. Forse vale la pena ricordare alcuni passaggi. L’orso non è mai scomparso dal Trentino, ma era vicino all’estinzione quando a …

Leggi →

Odg bocciati su orso, vaccini e cultura

3 su 3!! I tre ordini del giorno che ho presentato in consiglio provinciale sull’assestamento sono stati tutti bocciati dalla Lega Salvini che ora “comanda” (citazione di un consigliere salviniano) in Trentino. Mi dispiace perché nel merito sono convinto esprimessero impegni positivi, ma al contempo il voto negativo evidenzia la diversità di impostazione su molti temi. 1) VACCINI si chiedeva chiarezza di linea, senza la richiesta illogica – oltre che giuridicamente non sostenibile con il quadro normativo vigente – a Roma di poter derogare all’obbligo di vaccinazione perché abbiamo percentuali di vaccinazioni elevate (ma ancora sotto le indicazioni previste). Prendiamo atto dell’orientamento no vax della giunta (perché dire “siamo favorevoli …

Leggi →

Il sacrificio di Ambrosoli

In un tempo in cui parole come “approfondimento”, “dovere”, “responsabilità” sembrano diventate merce sempre più rara, diventa doveroso ricordare coloro che, attraverso la testimonianza del loro agire quotidiano, hanno dato un senso concreto a simili parole, pagando prezzi altissimi, come l’avvocato Giorgio Ambrosoli, ucciso l’11 luglio di quarant’anni fa. Professionista di salda cultura giuridica e di formazione profondamente cattolica e moderata, Ambrosoli è un esempio straordinario ed attualissimo di esercizio coerente e responsabile del dovere di cittadinanza e di servizio allo Stato. Per tali ragioni la sua figura integerrima dev’essere ricordata con la costanza con la quale si celebrano coloro che hanno donato qualcosa di prezioso al Paese e quindi …

Leggi →
Pagina 2 di 4612345...102030...Ultima »