Più programmazione per la gestione delle scuole nella fase rossa

scuole

Di nuovo (quasi) tutti in DAD. Un anno. È passato un anno dal primo lockdown. In un anno un minimo di programmazione si può pretendere senza passare per polemici? Da lunedì il Trentino è zona rossa. Quindi ci aspetteremmo che fosse programmato da tempo come le scuole si devono organizzare. Invece no, si improvvisa. Ricapitoliamo. Il contagio nelle ultime settimane è aumentato molto, siamo diventati arancioni e il passaggio al rosso era atteso. Le scuole devono chiudere. Il dpcm nazionale lo prevede: rimangono in presenza soltanto i bambini con bisogni educativi speciali (BES), con la possibilità anche per i figli di lavoratori essenziali. Cosa succede quindi? Vediamo i passaggi: – …

Leggi →

Letta e il Pd

letta zeni

La disponibilità di Enrico Letta per la segreteria del Pd è un’ottima notizia! Letta conosce molto bene il Trentino e le potenzialità dell’autonomia. È persona stimata a tutti i livelli per la sua serietà e capacità di approfondimento. Nel 2007 venni eletto nell’assemblea costituente del Partito Democratico a sostegno della candidatura a segretario proprio di Enrico Letta (quello della Valsugana fu uno degli unici due collegi in tutta Italia vinti da Letta su Veltroni), il quale proponeva una visione di Pd fortemente ancorata al protagonismo dei territori e delle comunità locali, e spinse molto per un assetto federale del partito. Sono certo che con la sua regia nel pd potrà …

Leggi →

E poi c’è chi salta la fila per il vaccino..

errore vaccini

La giustificazione dei vertici dell’APSS per aver fatto saltare la fila per il vaccino Pfizer ai propri collaboratori più stretti non sta in piedi. Ricapitoliamo: almeno 30 amministrativi (cioè persone che lavorano in ufficio, non in reparto) della sede di via Degasperi dell’Azienda Sanitaria sono state vaccinate (con Pfizer) pur non avendone diritto. La giustificazione dei vertici APSS è che per sbaglio sono state scongelate dosi in eccesso e per non buttarle hanno deciso di vaccinare se stessi. Domande/considerazioni: 1) l’errore, che segue quello famoso della somministrazione di soluzione fisiologica al posto del vaccino, è grave, forse una registrata nell’organizzazione andrebbe data; 2) dev’esserci un protocollo per le dosi che …

Leggi →

Auto blu e le delibere non lette..

auto blu

Trovo un po’ preoccupante la motivazione del Presidente Fugatti, riportata dal quotidiano l’Adige, rispetto alla sospensione della discutibile proposta di delibera che estende l’utilizzo dell’auto con autista anche agli amministratori delle società partecipate oltre che per la giunta e anche al tragitto fino a casa. Al di là del merito – che sia necessaria l’auto con autista per chi amministra una società partecipata della Provincia mi pare molto discutibile – Fugatti dice che ha sospeso in giunta la delibera, da lui proposta, per approfondire “perché non l’avevo letta”. Ogni settimana la giunta approva diverse decine di delibere, proposte da un assessore o dal Presidente. È assolutamente normale che in un’ottica …

Leggi →

Il PD ritrovi la propria identità

pd

La riflessione pubblicata sul quotidiano L’Adige dopo le dimissioni di Zingaretti Sono sempre stato orgoglioso di essere tra i fondatori del Partito Democratico. Con tante persone abbiamo vissuto con entusiasmo una stagione di grande speranza. Il sogno di avere anche in Italia un grande Partito Democratico, capace di unire sotto una stessa bandiera famiglie politiche diverse ma affini: il popolarismo con la centralità che esso conferisce ai valori della persona, della famiglia e delle comunità originarie; la concezione liberal-democratica, che scommette sull’autonomia e sul protagonismo del soggetto; la sensibilità sociale e democratica, che si fa carico dell’effettività e dell’universalità dei diritti di cittadinanza, e quella ambientalista, espressiva di un’attenzione sempre …

Leggi →

Luci e ombre in Consiglio sul Covid

lz

Luci e ombre in Consiglio sul Covid La lunga discussione in Consiglio sul Covid ha visto un recepimento soltanto parziale delle proposte del gruppo consiliare del Pd, a prima firma del consigliere Luca Zeni, che aveva presentato tre diverse proposte di risoluzione. Sicuramente positiva l’approvazione di due risoluzioni che prevedevano: – la copertura dei tanti ruoli vacanti nel mondo della sanità. Servizi di qualità dipendono anche da un’organizzazione con tutti i posti chiave coperti, con persone che possono dedicarsi al 100% con una prospettiva progettuale. Oggi, oltre ad avere il Dirigente generale del Dipartimento che fa anche il dirigente del servizio politiche sanitarie, ed il Direttore sanitario dell’Apss che è …

Leggi →

Garantire la piena funzionalità del settore oncologico anche in questa fase dell’epidemia

tumore seno

Proposta di risoluzoone: Garantire la piena funzionalità del settore oncologico anche in questa fase dell’epidemia La malattia tumorale, oltre ad essere una delle patologie con il maggior numero di decessi anche in Trentino, dopo le malattie cardiovascolari, è probabilmente quella che più suscita preoccupazione ed evoca in pazienti e familiari una profonda inquietudine. Nel corso degli ultimi anni gli esiti sono migliorati moltissimo rispetto al passato, e spesso è una malattia che si può curare o “cronicizzare”. Questo grazie a ricerca, conoscenze mediche, nuove tecnologie, farmaci innovativi, rete oncologica.. Ma per garantire i migliori risultati è necessario che il complesso sistema di intervento per la malattia tumorale funzioni alla perfezione, …

Leggi →

Programmazione e copertura posti vacanti in sanità

adige primari

Proposta di Risoluzione  Programmazione e copertura posti vacanti in sanità Ogni fase emergenziale comporta una pianificazione degli interventi immediati ed una programmazione di quelli a medio e lungo periodo. Per ottenere questo risultato è opportuno che la macchina organizzativa destinata a fronteggiare l’emergenza, qualunque essa sia, risulti pienamente funzionante in ogni suo ingranaggio. Se è quindi necessario approntare piani di intervento e progetti di reazione alla pandemia, è altrettanto importante, che ogni ruolo apicale sia saldamente assegnato in via definitiva, per evitare che la provvisorietà diventi precarietà e renda meno efficacie l’attività. Il nostro sistema sanitario provinciale, sottoposto in questa delicata situazione ad un ripetuto stress organizzativo e funzionale, abbisogna …

Leggi →

Appm, che punto siamo?

appm

Interrogazione  AP.P.M.: A CHE PUNTO SIAMO? Nella incresciosa vicenda che riguarda la nuova sede dell’ “Associazione Provinciale per i Minori – onlus” (A.P.P.M.) i fatti sono noti. Con la deliberazione n. 953/2011 la Provincia concedeva un contributo per l’acquisizione dell’immobile dell’ex asilo “San Martino” in via Manzoni a Trento a favore di “Patrimonio del Trentino s.p.a.”. Allo stesso tempo la Giunta provinciale stabiliva che il bene, stante il vincolo di destinazione gravante in perpetuo sull’immobile ad uso asilo infantile o ad iniziative in favore dell’infanzia e dei giovani, venisse concesso ad A.P.P.M., visti i suoi fini statutari e la sua lunga e comprovata attività in favore dei minori, per collocarvi …

Leggi →

Per la trasparenza e l’accessibilità degli atti amministrativi

trasparenza

Proposta di mozione  Per la trasparenza e l’accessibilità degli atti amministrativi   Il cittadino che fosse interessato a un atto amministrativo della Provincia autonoma di Trento anteriore al 1 gennaio 2015 trova una sola tristissima risposta nel portale ufficiale “Si ricorda che: sono disponibili i testi delle deliberazioni di Giunta, dei decreti del Presidente, delle determinazioni dei dirigenti e dei provvedimenti delle Agenzie a far data dal 1.1.2015.” Fino a non molto tempo fa sul portale era disponibile ogni atto amministrativo provinciale a partire dal 1997, rintracciabile attraverso anche uno solo dei numerosi campi di ricerca: la data del provvedimento, l’anno, il numero, per singola parola nell’oggetto, nel testo o …

Leggi →
Pagina 2 di 6812345...102030...Ultima »