E sui vaccini ora si scopre che anche il Trentino deve rispettare la legge

Quante me ne sono sentite sul tema vaccini.. non soltanto dai no vax, ma anche da chi un anno fa era all’opposizione, Lega compresa. Come rappresentante delle istituzioni ho sempre sostenuto che la politica deve lavorare insieme alle istituzioni scientifiche, e se queste in maniera univoca sostengono che i vaccini portano benefici importanti, la politica non può contestare nel merito. In Trentino cinque stelle e Lega hanno contestato con numerosi atti politici la linea della Provincia sostenendo che potevamo sospendere la legge nazionale e permettere la frequenza a scuola dei bambini non vaccinati. La nostra risposta era: “non siamo d’accordo, non intendiamo contestare la legge nazionale che prevede l’obbligo, ma …

Leggi →

Quale futuro per il palazzo delle Albere?

Interrogazione n. QUALE FUTURO PER IL PALAZZO DELLE ALBERE? C’è voluto l’arrivo di due personaggi di certo valore accademico, ma di altrettanto pari appeal massmediatico, essendosi affermati nei talk show televisivi, per riportare sotto la luce dei riflettori pubblici l’utilizzo del palazzo madruzziano delle Albere a Trento. Chiuso ormai da troppo tempo, salvo qualche occasionale apertura temporanea per ospitare gli eventi più eterogenei che vanno dalla promozione dei prodotti trentini alle mostre fotografiche personali di qualche esponente politico locale, il palazzo delle Albere soffre delle molte mancate decisioni sul suo utilizzo e, più in generale, della latitanza di politiche culturali all’altezza di un territorio come quello trentino che costituisce ponte, …

Leggi →

Mercatone Uno: e adesso?

Interrogazione MERCATONE UNO: E ADESSO? Con un sistema degno solo di paesi incivili, i trentacinque lavoratori del punto vendite di “Mercatone Uno” a San Michele all’Adige, al pari degli altri milleottocento colleghi in tutta Italia, si sono visti licenziati improvvisamente e senza segnali di preavviso, attraverso un messaggino telefonico inoltrato durante la notte. In tempo di euforia o di silenzi imbronciati per gli esiti elettorali, questa drammatica vicenda rischia di passare in secondo piano e di scivolare nel dimenticatoio. Proprio oggi si dovrebbe tenere un incontro al Ministero del Lavoro per verificare tutte le possibili vie d’uscita, ma nel frattempo la nostra speciale autonomia non può stare ferma in attesa …

Leggi →

Sanità: dagli slogan alla realtà. Approvata risoluzione

COMUNICATO STAMPA Comunicazione della Giunta in Aula sul tema della Sanità: soddisfazione del cons. Zeni per l’approvazione della sua risoluzione, ma grande perplessità per l’approssimazione e la mancanza di chiarezza con la quale la Giunta sta muovendosi in un settore così delicato. La richiesta delle minoranze che la Giunta riferisse in Aula sulla sanità, ha permesso oggi al Consiglio provinciale di entrare nel merito di un tema molto importante sul quale, la maggioranza, ha continuato fino ad ora ad alternare propaganda e annunci. Abbiamo innanzitutto preso atto che l’Esecutivo provinciale ha dato mandato all’Azienda sanitaria di elaborare proposte di risparmio, prospettando in questo senso una riduzione di risorse alla sanità …

Leggi →

Giornali di oggi, tra servizi gratis e insulti sui social

In queste giornate preelettorali, assistiamo a numerosi annunci della giunta della Lega Salvini Trentino. La chiave di lettura, concettualmente corretta e condivisibile, è quella di adottare politiche contro lo spopolamento delle valli del Trentino, come è avvenuto invece da molti anni in Veneto e in Lombardia. Chi potrebbe non essere d’accordo? Questa è sempre stata una priorità della comunità trentina, prima ancora che della politica, sin dal dopoguerra. La domanda è sempre il come. Alcune proposte leghiste si basano sul concetto del “gratis”: corriere gratis agli anziani; case Itea gratis in alcune valli per giovani coppie (anche se non si sono ancora spiegati i requisiti e se questo sia giuridicamente …

Leggi →

Trentino Digitale, tanta confusione, quale la linea?

Nelle scorse settimane la condotta dell’assessore competente ha creato forte confusione rispetto al futuro di Trentino Digitale, società partecipata con propria autonomia giuridica, con pressioni sui membri del consiglio di amministrazione per dimettersi e poterli sostituire con persone legate all’attuale maggioranza politica, senza motivazioni programmatiche o di merito. Non sappiamo se questo comportamento sia stato influenzato dal ruolo del capo di gabinetto dell’assessore, noto per le attività e lo stile denigratorio, sin dalla diffusione della falsa notizia di dimissioni della maggioranza dei membri del cda. Abbiamo però assistito a dichiarazioni contraddittorie e destabilizzanti, con l’Assessore Spinelli che ha dichiarato che la linea della giunta sarebbe quella di una privatizzazione spinta …

Leggi →

Elezioni Europee e suppletive, 26 maggio, una scelta di visione netta

Domenica 26 maggio siamo chiamati al voto. Per l’Europa e, in gran parte del Trentino, per il Parlamento italiano. La polarizzazione del voto ci mette di fronte a una scelta di campo valoriale netta. Ogni giorno che passa, sia a Roma che a Trento, azioni e parole della Lega Salvini mi inducono a dire che non prendere una posizione chiara significa connivenza con chi sta sdoganando modelli di pensiero che pensavamo superati dalla storia. Sono stati molti gli errori dei partiti progressisti occidentali, in primo luogo non aver contrastato diseguaglianze interne agli Stati cresciute negli ultimi vent’anni, ed aver di conseguenza negato riconoscibilità a un numero importante di persone, che …

Leggi →

Una politica che invoca i Santi e la Madonna è indecorosa

Esiste un limite alla strumentalizzazione che certa politica compie. Mi sono spesso arrabbiato da amministratore quando sentivo raccontare il falso su politiche che avevo approfondito e conoscevo bene, perché significava mentire ai cittadini. Rimango deluso quando vedo fermarsi agli slogan, senza volontà o capacità di entrare nel merito. Mi sorprende sentire politici sovranisti citare Degasperi, evidentemente non ne conoscono neanche lontanamente il pensiero. Ma ascoltare Salvini invocare i santi e la madonna mi indigna. Tutti coloro che fanno politica dovrebbero avere prudenza nel citare la fede, che dovrebbe essere una guida, una sensibilità nell’azione di ogni credente nella vita e in politica, non una argomentazione per cercare consenso. Ma sentire …

Leggi →

Crea Sanità, nomina nel Comitato Scientifico

Giornata intensa a Roma per il lavoro preparatorio per la VII edizione della misura di performance dei sistemi sanitari regionali di CREA Sanità. Mi ha fatto piacere essere nominato nel comitato scientifico, perché è anche un riconoscimento del bel lavoro che tutto il mondo della sanità trentina ha compiuto in questi ultimi anni. Per poter migliorare il nostro sistema, è fondamentale comparare e confrontarsi con la capacità di innovare degli altri, senza paura di mettersi in gioco e conoscendo le criticità di bilancio che impongono anche a noi di prendere decisioni e non solo promettere tutto a tutti. Nel dibattito svolto, con una settantina di esperti del settore sanità, è …

Leggi →

Corecom, l’arbitro è imparziale?

Il consigliere del Partito Democratico Luca Zeni sul ruolo del Presidente del CO.RE.COM.: “Dovrebbe essere imparziale come il designatore degli arbitri, mentre a Sembenotti hanno già dovuto intimare di non partecipare come opinionista in trasmissioni televisive, e ora pare abbia mantenuto un ruolo di primo piano in una forza politica.” Se ci è concesso un paragone calcistico, il Presidente del CO.RE.COM. è come il designatore degli arbitri. Ha un ruolo delicato ed importante, che deve svolgere con imparzialità, in tutela della correttezza delle regole del gioco, in questo caso nel campo delle comunicazioni. “Com’è facilmente comprensibile – osserva il consigliere Zeni – sarebbe grave se il designatore degli arbitri fosse …

Leggi →
Pagina 5 di 46« Prima...34567...102030...Ultima »