Mancato accesso agli atti ai consiglieri

trasaparenza

LA GIUNTA PROVINCIALE E LA CULTURA DELLE OMISSIONI E DEI SILENZI Fin dal suo insediamento la Giunta provinciale pare aver scelto la politica della “non trasparenza”, quasi ci fosse sempre qualcosa da nascondere. Infatti, le interrogazioni più complesse e che toccano argomenti sensibili non ricevono risposta alcuna, mentre quelle di minor impatto politico ricevono, quando avviene e comunque sempre con molto ritardo, risposte incomplete ed evasive. Si tratta di un pessimo atteggiamento istituzionale, seppur rientrante nelle facoltà della Giunta provinciale. Ciò che invece infrange palesemente il Regolamento del Consiglio provinciale (art. 147) è la mancata risposta a precise richieste di accesso agli atti. Ne fanno fede due episodi. come nel …

Leggi →

Sulla gestione delle visite guidate in Consiglio provinciale

visite

Interrogazione n. VISITE GUIDATE AL CONSIGLIO PROVINCIALE E’ notizia di questi giorni ferragostani l’attivazione del potenziamento del “servizio visite guidate” del Consiglio provinciale, con l’apprezzabile obiettivo di avvicinare i cittadini alle Istituzioni dell’autonomia speciale. A ben vedere è dallo scorso mese di gennaio che tale servizio è stato potenziato, raddoppiandone gli organici anche per fronteggiare la massa di problemi aperti dalla pandemia in atto e che ha molto limitato le possibilità di accesso al palazzo ed alle sue funzioni da parte di scolaresche e di gruppi di anziani che erano – e probabilmente sono – i maggiori utenti dell’apposito servizio. Per incontrare le esigenze di quest’utenza, si sono previsti incontri …

Leggi →

Quale la linea sulla gestione dell’orso?

m49

Interrogazione: Quale la linea sulla gestione dell’orso? La seconda fuga dell’orso m49 ha riportato all’attenzione dei media il tema della presenza dell’orso in Trentino. L’orso è sempre stato presente sulle montagne della nostra provincia, con centinaia di esemplari, ma nel corso dell’800 e all’inizio del ‘900 la caccia ne ha determinato una consistente diminuzione, tanto da portare al rischio di estinzione della specie; per questo alla fine degli anno ‘90 vennero introdotti alcuni esemplari provenienti dalla Slovenia. Il reinsanguamento ha permesso alla popolazione di orsi di tornare a crescere, e a trovare il proprio habitat di riferimento nella parte ovest del Trentino. La presenza dell’orso, simbolo di un ambiente integro, …

Leggi →

Campo Coni chiuso, quale la situazione dei lavori?

coni chiuso

Interrogazione   Campo Coni: quale lo stato della situazione per la nuova struttura? Nel 2016 la Provincia deliberava il finanziamento di una nuova struttura presso il Campo Coni di via Maccani a Trento, con un importo di 2.200.000 euro, al fine di consentire allenamenti indoor per corsa, salti, lanci. La durata dei lavori prevista era di 480 giorni, oltre a 120 per collaudi ed arredi. Una struttura di questo tipo non è presente in alcuna parte del territorio trentino. I lavori sono terminati nei tempi previsti, ma la struttura non ha superato il collaudo nel luglio 2019, poiché nella parte centrale il solaio sottoposto alle prove di carico non ha passato …

Leggi →

Trentino Digitale: serve un cambio di passo

digitale

Su richiesta delle minoranze consiliari, l’assessore Spinelli ha svolto una comunicazione in aula rispetto alle dimissioni del presidente di Trentino Digitale Soj, in seguito ad una condanna penale per bancarotta e peculato con interdizione dai pubblici uffici. Nel corso del dibattito ho chiesto all’assessore di non minimizzare (“chi lavora rischia”), perché la vicenda è gravissima, con sottrazione di milioni di euro attraverso società che riscuotevano i tributi per conto di centinaia di comuni italiani. La responsabilità della giunta per la nomina è politica, perché dovere di chi effettua la nomina è verificare la situazione del candidato, e di fronte ad un inchiesta come quella, abbiamo molti dubbi sull’opportunità di procedere. …

Leggi →

Un piccolo plagio sulla cultura, ma bene il risultato

plagio

Un piccolo plagio, ma va bene così.. In allegato il comunicato di una consigliera della Lega Salvini che annuncia l’approvazione di un suo emendamento che prevede risorse per operatori del mondo di cultura e spettacolo non coperti dalle misure anticovid. Una buona notizia. Quello che non dice la consigliera, è l’iter che ha portato a questa approvazione. A maggio avevo presentato una proposta analoga nella legge 3, quella con le misure anticovid, ma la maggioranza leghista bocciò gli emendamenti presentati (peccato, sarebbero già operativi). Ho allora depositato un apposito disegno di legge, insieme alla collega Ferrari, la cui discussione sarà aperta domani dalla commissione consiliare presieduta dalla consigliera leghista. Nel frattempo …

Leggi →

Abbandono dell’aula, lo strappo di Fugatti

353

Nella graduatoria degli atti istituzionalmente molto gravi compiuti dalla giunta leghista, questo si colloca certamente ai primi posti. Dallo Stato italiano arrivano in due tranche (136+217) 353 milioni di euro alla Provincia autonoma di Trento. I primi 136 erano stati inseriti nella proposta di assestamento di bilancio in discussione in consiglio provinciale. Nei giorni scorsi il Presidente Fugatti ha detto che gli altri 217 milioni non sarebbero stati messi ora a bilancio in entrata (perché ancora non sanno come spenderli), mentre Bolzano li ha inseriti, avendo le idee chiare su come utilizzarli. Infatti in ogni ordinamento statale occidentale funziona così: l’esecutivo propone come allocare le risorse – tot risorse sulla scuola, …

Leggi →

La nuova prassi dell’autosospensione dei nominati della Lega

merler salvini

Autosospensione nelle società partecipate: un nuovo istituto inventato dai politici leghisti nominati dalla giunta provinciale? Il tema delle nomine pubbliche è sempre stato delicato. Non sempre è facile trovare il corretto equilibrio tra requisiti che possono risultare in contrasto. Da un lato dovere dell’istituzione che nomina è verificare la competenza della persona nominata; una competenza non necessariamente tecnica nell’ambito specifico, ma legata alla governance dell’ente. Dall’altro lato esiste una legittima rivendicazione di instaurare un rapporto fiduciario tra istituzione che nomina e soggetto nominato, un rapporto fiduciario che non può tuttavia essere inteso come mera fedeltà o appartenenza ad una forza politica, bensì come condivisione di una linea strategica rispetto alla …

Leggi →

Il nodo della giustizia in Regione: cosa fare?

giustizia

Interrogazione  IL NODO DELLA GIUSTIZIA IN REGIONE: COSA FARE? Dopo l’ennesimo scontro dialettico fra i vertici amministrativi della Giustizia trentina e la Giunta regionale è giunto il tempo di verificare non solo lo stato dell’arte, ma anche la capacità della governo regionale di assumersi la responsabilità di scelte perseguite nel segno di una piena autonomia e, nel contempo, la volontà dell’intera classe politica e delle Istituzioni locali di dar corso seriamente ad una delega voluta, richiesta ed ottenuta anche con molti sforzi, valutando in modo concreto tutta la vasta gamma di implicazioni che dietro quella delega si celano. Qui non si tratta affatto di compiacere qualcuno a danno di altri …

Leggi →

Dimissioni Soj: la responsabilità della giunta

manette

Dimissioni Soj: la responsabilità della giunta. Un asettico comunicato della giunta provinciale ringrazia il presidente di Trentino Digitale per “la correttezza” delle sue dimissioni in seguito “ad una vicenda giudiziaria attinente l’attività svolta dal professionista alcuni anni fa, in un contesto lavorativo privato, esterno al Trentino”. Pare che in realtà si tratti di una condanna all’interno di un’inchiesta che ha svelato un sistema di sottrazione di milioni di euro a centinaia di comuni italiani da parte di alcune società private che dovevano riscuotere tributi dei cittadini per conto della pubblica amministrazione! Il consigliere del Partito Democratico del Trentino Luca Zeni ha prontamente depositato un’interrogazione nella quale chiede se Soj avesse …

Leggi →
Pagina 5 di 62« Prima...34567...102030...Ultima »