Elezioni 2020 una riflessione per il Trentino

1BA0CF71-DC10-438B-B8A5-F4F768940974

Elezioni – riflessioni post voto Livello nazionale Tutti gli analisti principali sono concordi nell’analisi del voto alle regionali. La stabilità del governo ne esce rafforzata, con un Partito Democratico che ha tenuto meglio del previsto e diventa ancora di più il riferimento e l’alternativa alla destra populista, mentre i 5 stelle escono malconci da una contesa dove sono risultati ininfluenti. Il tentativo di appropriarsi di un referendum dall’esito scontato, sostenuto (con poco entusiasmo) da tutte le forze politiche, non basta a nascondere il risultato deludente. La destra delude rispetto alle aspettative (si proclamava un 5-1, è finita 3-3), ma mantiene i suoi equilibri tra Lega e Fratello d’Italia (che crescono …

Leggi →

Referendum

poltrone

Referendum L’esito del referendum costituzionale del 20 settembre appare scontato, con la vittoria del SÌ rispetto alla riduzione del numero dei parlamentari. Segnalo un articolo che riporta in maniera piuttosto rispettosa le argomentazioni del SI e del NO: https://www.ilpost.it/2020/08/22/referendum-taglio-numero-parlamentari/ Personalmente ritengo molto deludente questa proposta, che definire “riforma” è eccessivo: si è rinunciato ad ogni intervento di sistema, non si tocca il bicameralismo perfetto, non si parla di Senato delle autonomie, non si rivede il sistema legislativo, le competenze tra Stato e regioni.. niente. Si riduce soltanto il numero dei parlamentari, sull’onda del “taglio delle poltrone”. Questa riduzione non metterà in pericolo la democrazia, come qualcuno paventa; le cose rimarranno …

Leggi →

Verso le elezioni comunali

elezioni

Elezioni comunali Domenica 20 e lunedì 21 voteremo in molti comuni trentini. Nella maggior parte dei comuni si tratta di un voto “civico”, legato soprattutto a rapporti interpersonali e progettualità locale; in questo caso l’invito è di andare a votare, sostenendo i candidati più seri! Nei comuni più grandi il voto avrà un significato anche politico; quando non ci si limita ad amministrare l’ordinario, occorre fornire una visione di città, una prospettiva di sviluppo, un orientamento. In caso di risultato positivo dei candidati leghisti, ci sarà un rafforzamento della giunta Fugatti in Provincia, mentre un’affermazione dei candidati di centrosinistra sarà una prima inversione di tendenza molto importante. Le maggiori aspettative sono …

Leggi →

Trentino emarginato nella ricerca scientifica?

Interrogazione EMARGINATO IL TRENTINO NELLA RICERCA SCIENTIFICA? Nelle scorse settimane, il Consiglio dei Ministri ha stabilito che la nuova sede dell’”Istituto per l’Intelligenza Artificiale” (I3A) sarà a Torino. Al contempo, in quella seduta del governo, si è anche deciso che il “tribunale dei Brevetti” avrà sede a Milano, con l’obiettivo dichiarato di “creare una sinergia fra le due città e il governo e, allo stesso tempo, consolidare l’asse nord-ovest del Paese: una strategia che renderebbe ancor più forti Milano e Torino e, con esse, l’Italia.” Secondo il governo nazionale il costituendo Istituto dovrà essere “una struttura di ricerca e trasferimento tecnologico, capace di attrarre talenti dal mercato internazionale e, contemporaneamente, diventare …

Leggi →

Visite guidate in Consiglio provinciale, qualche domanda

visite

DUE PIU’ DUE NON FA QUATTRO Rileggendo la risposta fornita dal Presidente del Consiglio provinciale alla mia interrogazione n. 1714 in tema di “visite guidate” al Consiglio provinciale, viene fatto di chiedersi se veramente il Presidente ha letto il testo della risposta fornitami. Sono convinto che così non può essere e che egli abbia firmato in “buona fede” un testo redatto senza tener in alcun conto le domande presentate. Tralascio, per carità di patria, la spiegazione circa la sostituzione del funzionario incaricato del servizio, funzionario che peraltro non è andato in quiescenza durante la corrente Legislatura bensì ancora nella precedente senza che ciò ricadesse negativamente sull’erogazione del servizio stesso. Ciò …

Leggi →

Le operazioni segrete per spostare l’ospedale di Cavalese

7AB08365-9154-46B7-8CE0-67458DDBBE93

nonostante un impegno approvato dal Consiglio Provinciale per proseguire con la realizzazione del nuovo ospedale di Cavalese adiacente a quello esistente, pare che si siano avviate operazioni immobiliari per spostare l’ospedale, con privati che cercano di acquistare terreni, il tutto nel più completo e connivente silenzio della giunta provinciale. di seguito l‘interrogazione depositata e l’intervento dell’ex assessore ai lavori pubblici Mauro Gilmozzi sull’Adige Interrogazione Nuovo ospedale di Cavalese: la giunta sta ripensandone la collocazione? L’ospedale di Cavalese è stato costruito dalla Magnifica Comunità nel secondo dopoguerra, ed anche per questo motivo la popolazione locale ha sempre sentito un forte senso di appartenenza verso la struttura. L’iter venne avviato nel 1948; venne individuata …

Leggi →