Tutti a casa, coi ristoranti vuoti..

raccomandazioni

A me comunque il nesso logico sfugge.. La giunta provinciale sta conducendo una gloriosa battaglia per tenere aperti alcune ore in più bar e ristoranti la sera (ma forse l’autonomia andava sfruttata per organizzarsi meglio per questa seconda fase..), e contestualmente “raccomanda fortemente” di evitare ogni occasione di contatto e di “rimanere in casa il più possibile”. Lasciamo stare il fantasioso inserimento della “forte raccomandazione” in una disposizione normativa, istituto peraltro ripreso dai recenti dpcm nazionali. Mi fermo alla logica.. sicuramente è colpa mia che non ci arrivo.. ma presidente Fugatti, se raccomandi fortemente di stare a casa e di non uscire se non per stretta necessità, i ristoranti che …

Leggi →

coinvolgere l’Istituto Zooprofilattico per aumentare i tamponi

zoop

Nelle ultime settimane sono cresciute continuamente le segnalazioni di ritardi nel sistema di tracciamento e dei tamponi, con tempi sempre più lunghi ad esempio per i tamponi delle persone segnalate dal medico, o tra tampone antigenico rapido e tampone molecolare, o per i tamponi ai contatti di positivi. Anche medici e professioni sanitarie chiedono un aumento dei tamponi per contrastare con più efficacia l’andamento del contagio. Il consigliere Luca Zeni ha depositato un’interrogazione per spronare la Giunta provinciale a coinvolgere i laboratori privati e soprattutto l’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, ente sanitario di diritto pubblico di cui la Provincia di Trento è ente cogerente insieme a Veneto, Alto Adige e Friuli. …

Leggi →

Sacchi neri e lenzuoli bianchi..

sacchi

Gestire la seconda ondata non è per nulla facile, soprattutto perché nei mesi scorsi la Provincia non ha investito sul personale dedicato al tracciamento (solo 9 persone in totale fino a 3 settimane fa, aumentate poi a 24 per l’intera provincia) e sul potenziamento del personale delle cure domiciliari. Medici e infermieri in questi giorni stanno nuovamente evidenziando la loro preoccupazione, e chiedono un maggior coinvolgimento nel processo decisionale. Dispiace soprattutto perché già a maggio e giugno avevamo chiesto con mozioni e interrogazioni di prepararsi ad una possibile seconda ondata e di coinvolgere le professioni della sanità. Per non creare ulteriore disorientamento, sarebbe importante mantenere una costante informazione interna con …

Leggi →

ordinanze e impugnative

impugnativa

Ordinanza covid e impugnativa: il presidente Fugatti ha dimenticato di citare nell’ordinanza la legge provinciale che a suo parere renderebbe sostenibile giuridicamente il provvedimento. Ecco fatto, dopo che lo Stato, com’era prevedibile, ha impugnato l’ennesima disposizione illegittima della Provincia, ora la discussione viene focalizzata su Roma nemica dell’autonomia. Quasi che, se fosse stato per la giunta leghista, in Trentino saremmo praticamente covid-free come la Corea del Sud. In realtà questa situazione ripropone ancora una volta il solito limite della fragilità giuridica dei provvedimenti della giunta provinciale, spesso sconfessati davanti a un giudice. Se non si capisce che governare non è solo esercitarsi in slogan, ma anche avere la competenza per adottare provvedimenti efficaci, allora o si …

Leggi →

Covid, noi e la Cina

gram

Oggi non concordo per niente con il solitamente stimolante Gramellini sul Corriere della Sera. In sostanza dice: “sul Covid non facciamo paragoni con la Cina, perché lì c’è una dittatura ed è meglio essere meno efficienti ma difendere le libertà previste dalla democrazia”. Posso ritrovarmi sul giudizio generale sulla Cina, avversario spietato dell’Occidente per i prossimi decenni. Ma sul Covid è troppo facile liquidarla così. Oltre alla Cina, altri Stati di quell’area stanno convivendo con il virus molto bene: Giappone, Australia, Corea del Sud, Thailandia.. In particolare sono riusciti ad organizzare molto bene il tracciamento, individuando subito i possibili focolai; a produrre un numero elevato di tamponi; a isolare negli alberghi …

Leggi →

Misure urgenti per la fase 2 della pandemia Covid-19

Proposta di mozione Misure urgenti per la fase 2 della pandemia Covid-19 In data 19 maggio 2020 il Consiglio della Provincia Autonoma di Trento approvava, nel corso di un consiglio straordinario dedicato all’emergenza Covid-19, due risoluzioni, indicanti una serie di misure da adottare in ambito di politiche sanitarie, in modo da organizzare in sistema per essere pronti ad una possibile seconda fase dell’epidemia. In questi giorni si stanno moltiplicando le segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con il sistema tamponi/tracciamento/isolamento. In particolare si lamentano: – tempi a volte lunghi tra richiesta di tampone da parte del medico di medicina generale e tampone; – tempi molto lunghi tra tampone antigenico …

Leggi →

Covid e chiusure

La proposta di adottare la quarantena nelle classi con almeno 2 contagiati anziché con 1 solo per i ragazzi sotto ai 14 anni mi pare molto sensata. Il problema maggiore che si avverte – sia a livello nazionale che provinciale – nei provvedimenti anti covid, è che spesso non sono ancorati ad una motivazione approfondita. Si dovrebbe intervenire per ogni settore dopo aver valutato quanto quell’attività sia pericolosa per il diffondersi del contagio e dopo aver cercato soluzioni organizzative idonee. Purtroppo negli scorsi mesi si è poco approfondito come si propaga il virus, ma alcune indicazioni ci sono. Ad esempio è ormai condiviso che i bambini sotto ai 14 anni …

Leggi →

ATTENDENDO UNA RISPOSTA DIGNITOSA

Interrogazione Letta la laconica e del tutto insufficiente risposta che il Presidente del Consiglio provinciale ha inteso fornire all’interrogazione n. 1667/XVI, presentata nello scorso mese di luglio dallo scrivente Consigliere ed in attesa della risposta del Presidente della Provincia al quale sono stati rivolti gli stessi quesiti, si ritiene opportuno ritornare sulla questione posta a suo tempo in tema di dichiarazioni razziste, rese pubbliche sulla propria pagina facebook da un esponente della “Lega Salvini” già candidato al Parlamento europeo per il collegio nord-est ricomprendente anche il territorio della provincia di Trento. Evidentemente, oberato dai molti impegni connessi al suo ruolo, il Presidente del Consiglio provinciale non è riuscito a leggere …

Leggi →

LAVORI AL CAMPO C.O.N.I. DI TRENTO

interrogazione Rispondendo all’interrogazione n. 1710/XVI dal titolo “Campo C.O.N.I.: quale lo stato della situazione per la nuova struttura?”, l’Assessore competente per materia afferma che la Provincia ha finanziato la nuova struttura, rimanendo in capo al Comune di Trento tutti gli aspetti relativi alla realizzazione della stessa. Posta l’ormai nota propensione della Giunta provinciale a rispondere in modo evasivo e laconico ad alcune interrogazioni, lasciando peraltro del tutto inevase le restanti, pare poco illuminante rispondere ricordando cose note – come in questo caso, laddove si rammenta la competenza del Comune di Trento sui lavori al Campo C.O.N.I. – e dimenticando invece l’esistenza di una competenza sostanziale, ovvero esulante la mera formalità …

Leggi →

LE MOLTE VERITA’ DI CAVALESE

Lo scorso agosto, lo scrivente aveva raccolto fra la popolazione della Val di Fiemme – e soprattutto nel territorio del Comune di Cavalese – alcune indicazioni informali circa una ricollocazione, in area diversa da quella attuale, dell’ospedale di Cavalese ed, a tal proposito, si sottolineava come alcuni residenti dichiaravano di essere stati avvicinati per sondare la disponibilità a cedere alcune particelle fondiarie, in vista appunto di una ricollocazione del nuovo ospedale di valle da parte della Provincia. Trattandosi di questione di non poco conto, il sottoscritto presentava quindi, in data 22 agosto, una specifica interrogazione – n. 1732 – in Consiglio provinciale, con la quale si chiedeva alla Giunta se …

Leggi →
Pagina 1 di 212