Una scelta legittima, ma che crea una situazione non positiva in generale per la politica e per la considerazione che i cittadini hanno della stessa.
Si dovranno ristampare schede e manifesti elettorale, con centinaia di miliaia di euro che saranno i cittadini a pagare. Si allunga così una campagna elettorale che fino a ora è stata spesso incattivita da posizioni molto lontane tra gli schieramenti.
Personalmente ho provato amarezza per tutto questo, ma allo stesso tempo dobbiamo guardare il lato positivo: avremo più tempo per incontrare tante persone, confrontarci con loro, trasmettere la nostra idea di Trentino. Di più, la nostra visione del mondo.
In questa campagna elettorale stanno infatti emergendo due diverse concezioni antropologiche, due modi di intendere la politica, la società, la vità.
Credo che questa polarizzazione dipenda dal momento di crisi della nostra epoca, crisi economica ma che diventa crisi sociale e culturale. Mancano riferimenti, chiavi di lettura, ci si sente impotenti di fronte a un mondo che cambia a una velocità che la politica nemmeno percepisce, iniziamo a avere paura.
Una paura usata, cavalcata, alimentata da alcune forze politiche che così possono giustificare i muri e la chiusura.
Ma, maledizione, non possiamo permetterci di avere paura, non voglio che i nostri figli vivano nella paura, non possiamo creare le premesse per un futuro buio.
Ecco, qui sta la differenza. Contrapporre all’IO il NOI, contrapporre al NO proposte concrete.
Un esempio: oggi la destra italiana propone, per superare il momento, di essere più “flessibili” sulle normative sull’inquinamento! Ma se dobbiamo fare esattamente il contrario, investire sulla tecnologia pulita, esportare tecnologia all’avangardia, far diventare l’ambiente un business, guadagnarci e allo stesso tempo lasciare un mondo migliore alle prossime generazioni!
Utilizzeremo i prossimi 20 giorni per diffondere ancora di più questo progetto di speranza, e speriamo di poterlo fare anche sulla scia dell’entusiasmo per una vittoria del Partito Democratico negli Stati Uniti, dove, a questo punto, si voterà alcuni giorni prima che in Trentino!

Lascia un commento


× sette = 49