Di seguito il testo dell’interrogazione a risposta immediata presentata e discussa nella seduta consiliare del 16 gennaio 2013.


Ill.mo signor

Bruno Dorigatti

Presidente del Consiglio provinciale

SEDE

Interrogazione a risposta immediata n. 5562

Quando un servizio di auto sanitaria anche in Alta Valsugana

Il progetto “auto sanitaria” si sta espandendo un po’ in tutta la Provincia, (in Val di Sole, a Rovereto, nel Primiero, a Trento città, sugli Altipiani Lavarone-Folgaria) con l’esclusione dell’Alta Valsugana dove, nonostante la densità di popolazione, con Pergine che è il terzo Comune del Trentino, e la vastità del territorio che spazia dall’Altopiano di Pinè a tutta la Val dei Mocheni fino a Levico Terme e alla Fricca, ancora questo servizio non è disponibile; va considerato inoltre che nel Comprensorio Alta Valsugana non è disponibile un Pronto Soccorso e per le emergenze è quindi necessario far riferimento principalmente a Trento o a Borgo Valsugana, con tempi di arrivo negli stessi che possono superare anche ai 40 minuti. Tenendo conto che in Alta Valsugana l’equipaggio notturno delle ambulanze è stato ridotto a due unità (infermiere e tecnico soccorritore) nonostante il fatto che il personale sia dichiarato il lieve esubero, e che tutte le linee guida e i protocolli internazionali di soccorso, prevedono che per determinate manovre o procedure il numero minimo di operatori sia di tre persone, chiedo al Presidente della Provincia a all’Assessore competente, considerando anche modesto impegno economico, se è quando potrà essere garantito un servizio di auto sanitaria anche per questo territorio.

cons. Luca Zeni

Trento, 11 gennaio 2013

Lascia un commento