elettrodotto

Lo scorso 16 marzo ho presentato un’interrogazione per avere informazioni in merito alla tempistica dello spostamento dell’elettrodotto 290 a Pergine Valsugana. Di seguito il testo dell’interrogazione e la risposta della Giunta.

Ill.mo signor
Bruno Dorigatti
Presidente del Consiglio
provinciale

Interrogazione n. 4247

A che punto è il progetto per lo spostamento dell’elettrodotto 290 a Pergine Valsugana Il 12 luglio 2011, in risposta ad una Question time (Interrogazione n. 3158/XIV) sullo spostamento dell’elettrodotto da 220 Kv che solca la Valsugana e che attraversa l’abitato di Pergine, l’Assessore Mauro Gimozzi informava il Consiglio che “Allo stato attuale, Terna sta completando la progettazione dettagliata degli interventi, la quale andrà poi sottoposta alle previste autorizzazioni. Si ricorda che, data l’estensione e la rilevanza complessiva del progetto, sarà necessario effettuarne la Valutazione di Impatto Ambientale, mentre l’autorizzazione alla costruzione ed esercizio dei nuovi elettrodotti dovrà essere rilasciata, per competenza, dal Ministero dello Sviluppo Economico. In sede di sottoscrizione del protocollo d’intesa, Terna aveva previsto un anno per la realizzazione del progetto. Nel corso dei recenti incontri, da ultimo con il Comune di Pergine, in data 4 luglio 2011, ci è stato comunicato un ritardo sui tempi previsti, legato anche alla sopramenzionata cessione di linee da parte di SET, con presentazione del progetto al termine dell’estate 2011. Pertanto, i tempi dovrebbero slittare a fine dell’estate 2011 per il progetto e, via via, in conseguenza, secondo il programma precedente.”

Interrogo il Presidente
della Provincia e l’Assessore competente per sapere:

1. se il progetto in questione è stato ultimato;
2. a che punto è la valutazione di impatto ambientale;
3. quando ragionevolmente potranno iniziare i lavori relativi allo spostamento della linea che attraversa l’abitato di Pergine Valsugana e quando saranno ultimati.

cons. Luca Zeni

RISPOSTA:

Con riferimento ai quesiti posti nell’interrogazione in oggetto, si comunica
quanto segue.
Nel corso di un incontro tenutosi in data 12 aprile 2012 al fine di individuare l’iter autorizzativo più celere per la realizzazione del progetto in parola, TERNA ha comunicato che la redazione del progetto ha incontrato diversi ostacoli tecnici ed organizzativi che ne hanno ritardato l’ultimazione sia rispetto alle previsioni iniziali che
agli aggiornamenti successivamente comunicati; con tale consapevolezza, tenuto conto
dei ripetuti solleciti della Provincia Autonoma di Trento e dell’attuale stato di avanzamento del progetto e del connesso studio di impatto ambientale, la società ha inoltre deciso di completare la progettazione (definitiva) e di avviare l’iter autorizzativo
nel più breve tempo possibile, e comunque entro il mese di settembre 2012.
Nel corso del predetto incontro è stato anche chiarito che la valutazione di impatto ambientale sarà interamente di competenza della Provincia Autonoma di Trento. TERNA intende attivarla sul progetto definitivo e pertanto, in caso dì esito positivo, comprenderà le autorizzazioni di competenza provinciale relativamente agli elettrodotti di tensione inferiore a 132 kV, mentre per le linee a 220 kV l’autorizzazione andrà successivamente rilasciata dal Ministero per lo Sviluppo Economico.
L’iter concordato dovrebbe consentire l’avvio dei lavori, in caso di svolgimento favorevole, nel corso dell’anno 2014 e la conclusione degli stessi nel corso del 2016.

- Lorenzo Dellai -

Lascia un commento