Discussa in aula l’interrogazione a risposta immediata sul futuro della scuola di Spormaggiore.

 

TESTO DELL’INTERROGAZIONE A RISPOSTA IMMEDIATA 2744

L’altopiano della Paganella sta vivendo in questa fase l’importante percorso di costruzione della Comunità di Valle, reso più difficile dall’essere parte del Comprensorio C5.
Dal punto di vista dell’assetto scolastico è presente sul territorio l’Istituto Comprensivo di scuola primaria e scuola secondaria di primo grado Altopiano della Paganella, che riunisce:
- scuola Primaria: “don L. Rossi” Fai della Paganella, Andalo, “L. Nicolussi” mOlveno, “San G. Bosco” Spormaggiore;
- scuola Secondaria di primo grado: “C. Battisti” Andalo, “Eccher Dall’Eco” di Spormaggiore;
Recentemente si è diffusa in parte della popolazione di Spormaggiore preoccupazione per delle voci che ipotizzano la chiusura della scuola San Giovanni Bosco. Spormaggiore è un comune importante dell’altopiano, con una natalità significativa che da sola garantisce i numeri per avere una scuola che sino ad oggi si è dimostrata di grande qualità.
Si interroga pertanto per chiedere quale sia la linea della giunta in merito al futuro della scuola di Spormaggiore.

LA RISPOSTA DELLA GIUNTA:

Con riferimento alle osservazioni dell’interrogante, si ribadisce la scelta dell’amministrazione provinciale di investire sull’istituto comprensivo, che oltretutto ha visto per la prima volta negli anni scorsi l’assegnazione di un dirigente stabile e non in reggenza.

In tal senso non vi é alcuna prospettiva, ne è stata mai considerata, di sopprimere plessi scolastici sia per quanto riguarda quelli di scuola primaria, sia per quanto riguarda quelli di scuola secondaria di primo grado, che vengono confermati e mantenuti ad Andalo e a Spormaggiore.

Lascia un commento