Interrogazione n. 421

L’ordine del giorno n. 363/XIV, approvato dal Consiglio della Provincia autonoma di Trento nella seduta del 13 dicembre 2012 impegnava la Giunta provinciale

“a promuovere l’utilizzo della poste elettronica certificata (PEC) da parte della pubblica amministrazione e dei cittadini con campagne di informazione diffuse sul territorio provinciale e con campagne mirate ai professionisti, principali utilizzatori e fruitori di posta raccomandata, realizzando tali campagne anche, se possibile, in sinergia e collaborazione con le Poste italiane s.p.a.”

Non ricordando compagne pubblicitario/informative particolarmente martellanti sull’utilizzo della PEC realizzate dalla Provincia

interrogo il Presidente della Provincia e l’Assessore competente per sapere:

- qual è la percentuale, stimata, delle pratiche espletate dalla Provincia nelle quali l’utilizzo della PEC è esclusivo rispetto alle pratiche espletate con l’utilizzo della posta raccomandata tradizionale;

- quali sono i servizi provinciali che maggiormente utilizzano la PEC e quali quelli dove l’utilizzo della posta elettronica certificata stenta maggiormente a diffondersi.

cons. Luca Zeni

Lascia un commento