Self-service o servito? Dipende chi paga

distributore

Interrogazione n. Self-service o servito? Dipende chi paga   Il prezzo medio della benzina al distributore in Trentino, dal 7 ottobre al 6 novembre 2022, è stato di 1,736 euro al litro, quello del gasolio 1,941 euro al litro (fonte open data MISE). I prezzi, come noto, variano tra i 210 distributori censiti: ieri la benzina oscillava da un minimo di 1.657 euro litro (Trento, via Travai) ad un massimo di 2,014 euro litro (San Michele, via Brennero). Sul prezzo del carburante incidono poi in maniera rilevante le modalità di acquisto. La differenza tra servito e self-service può essere di 15, 20, per arrivare fino a 30 centesimi al litro. …

Leggi →

Immobili in Piazza Mostra, quale futuro?

piazza

Interrogazione  IMMOBILI IN PIAZZA MOSTRA: QUALE FUTURO? L’ormai infinita vicenda legata all’acquisizione ed alla conseguente ristrutturazione ed utilizzo degli immobili dell’ex Questura di Trento in piazza della Mostra impone almeno un minimo di chiarezza da parte della Giunta provinciale. Lo stato di evidente abbandono nel quale è stata lasciata quella struttura, anche con possibili rischi di crolli e di cedimenti di strutture fatiscenti, incide pesantemente, non solo sull’immagine complessiva della città, ma anche su quella della piazza che, proprio in questo periodo, sta acquisendo una sua nuova fisionomia, grazie ad un intelligente progetto di ridisegno degli spazi urbani. Decisamente archiviati i molti progetti che prevedevano anche l’interramento di via dei …

Leggi →

Iniziative per rendere nuovamente attrattivo il sistema sanitario trentino

La risoluzione bocciata dalla maggioranza in Consiglio provinciale. Perché va tutto bene.. Proposta di risoluzione n. Iniziative per rendere nuovamente attrattivo il sistema sanitario trentino Premesso che La sanità è un settore essenziale, perché si occupa di uno dei beni più preziosi per ogni persona, la salute, e per questo le istituzioni devono dedicare la massima attenzione alla programmazione ed alla gestione di quello che è un sistema molto complesso. Infatti sono milioni le prestazioni erogate ogni anno dal sistema sanitario provinciale, migliaia i lavoratori occupati, in un contesto di invecchiamento della popolazione e di aumento della fragilità che evidenzia bisogni in costante aumento. La pandemia degli ultimi anni ha …

Leggi →

QUALI POLITICHE FORESTALI PER LE EMERGENZE IN ATTO?

vaia

Interrogazione  QUALI POLITICHE FORESTALI PER LE EMERGENZE IN ATTO?   In data 18 agosto 2022, la Giunta provinciale – a firma dell’ Assessore Zanotelli – ha risposto all’interrogazione dello scrivente, depositata in data 11 gennaio 2021. E’ evidente come dev’essersi trattato di una interrogazione particolarmente complessa e difficile, se ci sono voluti ben diciannove mesi di aspro ed intenso lavoro per redarre una risposta di due cartelle. Peccato però che le risposte fornite a quell’interrogazione, oltrechè essere del tutto insufficienti, impongono altre domande e sollevano ulteriori dubbi. Ci si chiede infatti se esiste, da parte della Giunta provinciale, qualche politica forestale degna di tale nome per gli interventi che la …

Leggi →

ATTIVARE SUBITO ANCHE IN TRENTINO LA CARTA EUROPEA DELLA DISABILITA’

Proposta di mozione  ATTIVARE SUBITO ANCHE IN TRENTINO LA CARTA EUROPEA DELLA DISABILITA’ Come certamente noto, da tempo l’Unione europea ha prodotto, nel contesto del progetto “EU Disability Card” che ha come obiettivo il mutuo riconoscimento della condizione di disabilità fra i Paesi aderenti, appunto la “Carta Europea della Disabilità”, cioè un documento in “formato tessera” che permette alle persone gravate dalla disabilità di accedere, gratuitamente o con tariffe agevolate, a beni e servizi pubblici e privati in tutto il territorio dell’Unione europea. Tale “Carta” sostituisce a tutti gli effetti i certificati cartacei e i verbali attestanti la condizione di disabilità e quindi, per certificare la stessa diventa sufficiente esibire …

Leggi →

Il rischio collasso dell’Autobrennero

Interrogazione  IL RISCHIO DI COLLASSO DELL’ AUTOBRENNERO Ormai da giorni, con l’avvio dei lavori di ristrutturazione del ponte Lueg posto sul percorso autostradale in territorio austriaco nei pressi del passo del Brennero, i problemi del traffico veicolare su quell’asse strategico si moltiplicano all’infinito. Lunghe file di mezzi pesanti e leggeri debbono infatti disporsi su di un’unica fila, dato che è agibile una sola corsia per senso di marcia, in un tratto autostradale della lunghezza di un chilometro e ottocento metri. Evidentemente però non si tratta solo di problemi di traffico, ma anche di inquinamento e di impatto ambientale, con rischiose ricadute sulla qualità della vita e di lavoro nei territori …

Leggi →

La Provincia rispetti le sentenze in materia di diritto del lavoro verso i propri dipendenti

Proposta di mozione: la Provincia rispetti le sentenze in materia di diritto del lavoro verso i propri dipendenti Il corretto funzionamento dell’ordinamento dipende anche dal rapporto tra politica ed amministrazione. La pubblica amministrazione è uno degli elementi di sostegno del sistema socio economico e della società nel suo complesso, con il supporto di competenza e professionalità che deve garantire, e compito della politica è mettere la struttura amministrativa nelle migliori condizioni di efficacia, ponendo obiettivi che evitino approcci burocratici. Al contempo la pubblica amministrazione è garanzia di rispetto della legalità da parte delle istituzioni, laddove la politica dovesse rivelarsi troppo disinvolta nel perseguimento degli obiettivi posti, poiché il rispetto del …

Leggi →

Sicurezza: fatti, non propaganda

Interrogazione SICUREZZA: FATTI, NON PROPAGANDA Ma cosa sta succedendo in Trentino? Mentre la città pare essere diventata, almeno stando ai dati recenti ufficiali dell’ Istituto di Ricerche farmacologiche “Mario Negri” di Milano, una delle “capitali della droga” con un consumo medio pari a 115 dosi al giorno ogni mille abitanti ed il SERD di Trento ha in trattamento ben 1.054 persone afflitte da tossicodipendenza, la Banca d’ Italia, attraverso i suoi organi di controllo, disegna uno scenario molto preoccupante per quanto attiene la situazione delle operazioni finanziarie sospette di riciclaggio o di finanziamento del terrorismo internazionale, come già rilevato in altra interrogazione dello scrivente. Ma non basta. Il prezioso lavoro …

Leggi →

Una solidarietà concreta

Proposta di mozione UNA SOLIDARIETÀ CONCRETA Ciò che sta avvenendo alle frontiere russe non può lasciarci indifferenti. Ormai, la decisione del forzato arruolamento di giovani e meno giovani mandati, impreparati e scarsamente equipaggiati, a combattere sul fronte ucraino, sta scatenando un esodo di massa dalla Russia. Pare infatti che il numero di coloro che disertano, anche con sofferenza vera e per non morire nell’inutile macelleria bellica voluta dall’esasperazione nazionalista di un autocrate sempre più isolato dalla comunità internazionale, abbi raggiunto cifre veramente importanti, se si parla già di centinaia di migliaia di fuggitivi. Davanti a questa situazione non si può fingere di non vedere e quindi, ribadendo l’assoluta vicinanza all’Ucraina …

Leggi →

FINANZA SOSPETTA. IL TRENTINO FRA I PRIMI POSTI

Interrogazione n. FINANZA SOSPETTA. IL TRENTINO FRA I PRIMI POSTI L’ “Unità di Informazione Finanziaria” della Banca d’Italia è, come noto, un’ Autorità nazionale indipendente ed autonoma costituita con il D. Lgs. n. 231/2007. I suoi compiti attengono anzitutto l’attività di “intelligence finanziaria”, con funzioni di contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo internazionale. Ma non solo. Attraverso l’analisi delle segnalazioni di operazioni bancarie sospette, trasmesse all’U.I.F. da intermediari ed operatori finanziari, l’ Autorità valuta anche la rilevanza di tali informazioni ai fini della trasmissione delle stesse agli Organi investigativi ed all’ Autorità giudiziaria, con particolare riguardo al Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza. Annualmente poi, …

Leggi →
Pagina 1 di 8612345...102030...Ultima »